<< Febbraio 2024 >>
L M M G V S D
      01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      

Nessun evento presente

Nessun evento presente

GITA "TORINO LA NOBILE"

home > Visite culturali - gite > GITA "TORINO LA NOBILE"

Gita a “Torino la nobile” dal 21 al 23 aprile

Primo giorno venerdì 21 aprile - Sono le 6,30 e come da programma ci troviamo nel piazzale della motorizzazione civile di Modena, dopo un breve saluto e qualche stretta di mano, saliamo sul pullman che ci porterà alla scoperta di Torino, una delle più belle città d’Italia.

Alle 10,30 siamo ai piedi della collina di Superga dove incontriamo Andrea, la nostra guida personale che da questo momento, e per tutto il resto della gita, sarà il nostro angelo custode.

Non piove ma il cielo è plumbeo, man mano che saliamo sulla collina la nebbia aumenta e quando arriviamo in cima, nel piazzale della basilica, la visibilità è di poche decine di metri e la temperatura è scesa e fa freddo.

Visitiamo la bella basilica di Superga e poi il luogo, sul retro della stessa, dove il 4 maggio del 1949 si schiantò l’aereo che riportava a casa la squadra di calcio del “grande Torino”.

Nel pomeriggio siamo nel centro di Torino, nel frattempo le nubi si sono aperte ed è comparso il sole e la temperatura è diventata più gradevole.

Dopo una breve passeggiata per il centro della città entriamo dentro palazzo Carignano dove vediamo la sede del primo parlamento del Regno d’Italia, proseguiamo con la visita al museo del risorgimento dove Andrea da sfoggio della propria conoscenza e competenza, illustrandoci i personaggi storici più importanti e raccontandoci aneddoti e storie di quel periodo.

La giornata volge al termine, andiamo in hotel dove prendiamo possesso delle nostre camere e, dopo un breve riposo e una veloce rinfrescata, ci ritroviamo tutti quanti a cena a raccontarci i fatti della giornata.

Secondo giorno sabato 22 aprile – Alle 8,30 ci troviamo tutti nella hall dell’albergo pronti per vivere un’altra giornata intensa di visite e di curiosità.

Alle 09,00 siamo alla Mole Antonelliana, un edificio monumentale bizzarro e nello stesso tempo affascinante, simbolo della città di Torino. Al proprio interno è allestito il museo nazionale del cinema dove vediamo una ricca e affascinante rappresentazione di collezioni che ripercorre tutta la storia del cinema dalle origini fino ai giorni nostri, in una cornice di scenografie, proiezioni e giochi di luce, arricchita dall’esposizione di fotografie, manifesti e oggetti d’epoca.

Dopo questa splendida esperienza il tour prosegue con una passeggiata al monte dei cappuccini dove godiamo di una fantastica veduta sulla città e poi, dopo un veloce pranzo e una breve camminata, arriviamo al museo Egizio considerato, per valore e quantità di reperti, il più importante al mondo dopo quello del Cairo.

Al suo interno vediamo gruppi statuari, sarcofagi, mummie, papiri, arredi funerari e tutto ciò che riguarda l’antico Egitto; siamo rimasti immersi in quel mondo fantastico per più due ore dopodiché, esausti ma soddisfatti, usciamo dal museo e ci prendiamo due ore di tempo libero che dedichiamo allo shopping nei negozi del centro per poi terminare la giornata con una buona cena al ristorante.

Terzo giorno domenica 23 aprile - Oggi è l’ultimo giorno della gita, carichiamo i nostri bagagli sul pullman e partiamo per raggiungere Piazza Reale dove all’interno dell’omonimo Palazzo si trovano i musei reali.

Palazzo Reale è la più importante tra le residenze sabaude in Piemonte, all’interno visitiamo le ricche e suntuose sale che a suo tempo erano parte integrante degli appartamenti reali. A seguire visitiamo l’armeria Reale, una delle più belle e ricche collezioni di armi e armature antiche del mondo e poi terminiamo con la visita alla cappella della Sacra Sindone.

Usciamo da Palazzo Reale verso mezzogiorno, pranziamo in un ristorante posto nelle vicinanze e poi partiamo alla volta di Stupinigi per l’ultima visita in programma.

Alle 14 siamo davanti alla Palazzina di caccia di Stupinigi, la struttura è importante, originariamente adibita dai Savoia alla pratica dell’attività venatoria poi trasformata in residenza estiva dei reali sabaudi. Visitiamo solo le sale interne, per il parco non c’è tempo, è giunta l’ora del rientro.

Salutiamo Andrea, la nostra guida che per tre giorni ci ha assistito in tutto e per tutto, una persona semplice ma immensamente colta e professionale, senza le sue informazioni le cose visitate non sarebbero state le stesse.

Durante il percorso verso casa ci scambiamo le nostre impressioni, concordiamo nel dire che in questa gita tutto è filato liscio, in tutti i ristoranti abbiamo mangiato bene e con abbondante quantità e in generale i servizi dell’hotel dove abbiamo soggiornato sono stati di buona qualità.

E’ stata una gita faticosa e impegnativa ma istruttiva, piacevole e soddisfacente; una BELLA GITA.

Paolo Trentini.

Salva la Pagina in formato PDF Stampa la Pagina